ChiudiChiudi

Per il territorio

Sostenibilità

La nostra strategia

Sicurezza e qualità del servizio sulla rete di Autostrade per l’Italia

26,5

tasso di incidentalità
n. incidenti/100 mln Km percorsi
(riduzione di 1,6 p.p. rispetto al 2019)

0,21

tasso di mortalità
n. decessi/100 mln Km percorsi
(riduzione di 0,6 p.p. rispetto al 2019)

Nel 2020 è stata già avviata la completa revisione delle attività di sorveglianza e monitoraggio della rete, affidate stabilmente a un consorzio di società indipendenti di livello internazionale, individuate tramite una gara europea ed è stata lanciata "Argo", una piattaforma di monitoraggio unica a livello europeo, basata sull'Intelligenza Artificiale.

Considerata l’eccezionalità del 2020 sotto il profilo dell’andamento del traffico e l’esigenza di sviluppare un nuovo modello di rilevazione sulla soddisfazione dei clienti nel corso dell’anno non sono state effettuate indagini di Customer Satisfaction.

Ambiente

L’estensione e la complessità della rete autostradale gestita richiedono, l’adozione di un approccio organico al tema ambientale orientato alla prevenzione e al controllo. Il Gruppo, per questo motivo, promuove la tutela ambientale attraverso strumenti procedurali, gestionali ed organizzativi, a partire dalla formazione e sensibilizzazione delle persone fino allo studio di soluzioni progettuali e tecnologiche innovative volte a fornire performance eccellenti.

1.092 TJoule

consumi energetici
(-2,3% vs. 2019)

83.915 CO2(t)

emissioni
(-6,0% vs. 2019)

28.008 T

rifiuti prodotti
(-0,4% vs. 2019)

914 mc x 1000

prelievi idrici
(-1,1% vs. 2019)

Energia e clima

L’uso efficiente dell’energia e delle fonti rinnovabili rappresenta ormai un trend delle politiche di sostenibilità di Autostrade per l’Italia.

L’impegno di Autostrade per l’Italia in questo ambito si sviluppa con:

progetti finalizzati all’adozione di fonti energetiche rinnovabili

studio e implementazione di soluzioni eco-efficienti sul piano dei consumi

monitoraggio, gestione e contenimento delle emissioni

Per quanto riguarda l’utilizzo di energia rinnovabile, nel 2020 gli impianti fotovoltaici del Gruppo hanno prodotto circa 12,2 GWh di energia elettrica, di cui circa il 40% autoconsumata, valore in linea con la produzione dell’anno precedente.

Autostrade per l’Italia, inoltre, è attiva anche nel campo della trigenerazione, avendo realizzato a partire dal 2014 tre impianti che consentono annualmente autoproduzioni di energia elettrica e termica. Nel 2020 sono stati prodotti 2 GWh di energia elettrica e 2 GWh di energia termica al servizio degli impianti delle sedi generali di Roma e Firenze e il centro di elaborazione dati.

Istituzioni e Comunità

Il Gruppo Autostrade per l’Italia opera in stretto rapporto con le comunità e in dialogo con le istituzioni centrali e locali, durante tutte le fasi della propria attività.

Anche nel 2020 è proseguito l’impegno di Autostrade per l’Italia per la Comunità genovese. In particolare, gli interventi hanno riguardato l’ampliamento dell’area di esenzione da pedaggio della cerchia cittadina genovese per coprire le tratte liguri gestite da Autostrade per l’Italia e interessate dai cantieri e il potenziamento e ammodernamento della rete ligure che, a partire da ottobre 2020, prevede una pianificazione trimestrale, condivisa con il Ministero, volta a minimizzare gli impatti sulla viabilità. Tale pianificazione viene messa in atto con cadenza settimanale sulla base della tipologia dei singoli interventi e delle aree interessate.

Progetto “Sei in un Paese meraviglioso”

Nell’ambito delle azioni per la valorizzazione delle eccellenze territoriali questo progetto si pone l’obiettivo di stimolare gli automobilisti ad esplorare il territorio italiano e in particolare quelle località che sono solitamente escluse dai circuiti turistici di massa.

Il progetto prevede dei corner informativi in 100 aree di servizio in autostrada, che promuovono diversi itinerari e oltre 1000 località, di cui 42 Siti Unesco, 300 cartelloni “Touring” in autostrada che indicano i luoghi raggiungibili dal casello più vicino e 6 stagioni televisive su Sky Arte.

Fornitori

I principali fornitori di Autostrade per l’Italia sono:

Il processo di selezione dei fornitori ha inizio con la richiesta e la valutazione delle loro caratteristiche economico-finanziarie e tecnico-organizzative e la richiesta di informazioni specifiche in ambito di sostenibilità con relativo supporto documentale.

L’affidamento delle attività di costruzione, esercizio e manutenzione della rete a imprese esterne avviene attraverso gara pubblica, alla quale possono partecipare liberamente tutti i concorrenti che possiedono i requisiti generali e specifici previsti nei relativi bandi di gara. Il concorso si svolge in linea con le normative comunitarie di settore nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e correttezza.

A implementazione dei principi etici, ogni fornitore è tenuto a osservare i principi etici e comportamentali del Codice Etico e di Condotta del Gruppo con particolare riferimento alla politica anticorruzione ed è chiamato a rispondere anche per gli eventuali subappaltatori autorizzati. Viene inoltre richiesto di impegnarsi a rispettare prescrizioni di carattere sociale e ambientale. Per verificare il rispetto degli impegni in materia di sostenibilità da parte dei fornitori, vengono svolti audit dedicati e specifiche campagne di formazione e sensibilizzazione.

Gestione responsabile del rischio

Per la natura del proprio business, caratterizzato da processi complessi Autostrade per l’Italia è esposta a rischi in grado di produrre effetti significativi sul raggiungimento degli obiettivi di Piano.

In tale contesto è stato definito un processo di Risk Management con l’obiettivo di monitorare la capacità aziendale a raggiungere gli obiettivi di business e strategici, attraverso l’ottimizzazione delle performance, nel rispetto di norme e regolamenti e garantendo l’affidabilità e l’integrità delle informazioni contabili e gestionali.

Principali rischi di Autostrade per l’Italia